Concorso scuola DM 201 del 21 aprile 2020: i punti salienti

 

Decreto concorso scuola n° 201 del 21 aprile 2020

Requisiti di ammissione

Posti comuni 

Posti sostegno

Le prove del concorso

Prova preselettiva (eventuale)

Prove per i posti comuni 

Prove sostegno

Le graduatorie

Immissioni in ruolo

 

 Decreto concorso scuola n° 201 del 21 aprile 2020

 

Il decreto che disciplina il concorso scuola ordinario per il personale docente delle scuole secondarie di I e II grado e per i docenti di sostegno dei medesimi gradi di scuola  è in Gazzetta Ufficiale, ma c’è grande attesa per il bando che dovrebbe arrivare entro il 30 aprile.

Il concorso è indetto, su base regionale e, in caso di esiguo numero dei posti conferibili, le procedure concorsuali saranno aggregate su base interregionale.

Il superamento di tutte le prove concorsuali costituirà titolo di abilitazione all’ insegnamento per le medesime classi di concorso.

Le procedure attivate sono quattro:

  1. per la scuola secondaria di I grado (per una sola CdC);
  2. per la scuola secondaria di II grado (per una sola CdC);
  3. per i posti di sostegno della scuola secondaria di I grado;
  4. per i posti di sostegno della scuola secondaria di II grado.

I candidati possono presentare istanza di partecipazione in una sola regione e per una sola classe di concorso, distintamente per la scuola secondaria di primo e di secondo grado, nonché per le distinte e relative procedure sul sostegno.

Questo significa che:

  1. si concorre per i posti disponibili all’ interno della regione scelta senza possibilità di scelta della provincia, i posti a concorso verranno banditi in base al fabbisogno regionale e alle classi di concorso in cui c’è necessità di organico

Per esempio:

se un foggiano concorre per la Puglia, ben potrebbe vincere il concorso con posto disponibile a Lecce;

  1. si potrà concorrere al massimo per 4 procedure, ma non si potrà concorrere per due classi di concorso afferenti allo stesso grado di scuola.

Per esempio:

Supponiamo di avere un aspirante concorrente con i seguenti titoli:

  • laurea in Scienze e tecnologie agrarie (LM69) conseguita entro l’A.A. 2018/19
  • 24 cfu
  • titolo di specializzazione per l’insegnamento del sostegno nella scuola secondaria di primo grado
  • titolo di specializzazione per l’insegnamento del sostegno nella scuola secondaria di secondo grado

Il condidato ha i titoli per partecipare alle procedure concorsuali per le cdc:

  • A-28 - Matematica e scienze
  • A-31 - Scienze degli alimenti
  • A-34 - Scienze e tecnologie chimiche
  • A-50  - Scienze naturali, chimiche e biologiche
  • A-51  - Scienze, tecnologie e tecniche agrarie
  • A-52  - Scienze, tecnologie e tecniche di produzioni animali
  • A-60  - Tecnologia nella scuola secondaria di I grado
  • Sostegno secondaria di primo grado
  • Sostegno secondaria di secondo grado

Il nostro ipotetico aspirante concorrente non potrà  concorrere per tutte le sue cdc, ma potrà partecipare per

  • UNA SOLA classe di concorso per la scuola secondaria di primo grado (dovrà cioè scegliere se partecipare per la A28 o la A60)
  • UNA SOLA classe di concorso per la scuola Secondaria di secondo grado (che sceglierà tra la A31, A31,A34, A50,A51,A52),
  • sostegno nella secondaria di primo grado
  • sostegno nella secondaria di secondo grado.

I programmi concorsuali sono indicati nell’ allegato A.

I criteri di valutazione per le prove orali sono indicati agli allegati B1/B2/B3/B4.

I titoli valutabili sono indicati nell’ allegato C.

La tabella di corrispondenza ai fini del conseguimento dell’abilitazione su più classi di concorso afferenti al medesimo grado è indicato nell’ allegato D.

Il termine di presentazione delle domande di partecipazione al concorso è fissato alle ore 23.59 del trentesimo giorno successivo alla data iniziale indicata nel bando per la presentazione delle istanze.

Requisiti di ammissione

Posti comuni

Per accedere ai posti comuni bisogna essere in possesso di almeno uno tra i seguenti titoli:

  • abilitazionespecifica sulla classe di concorso;
  • laurea(magistrale, a ciclo unico o diploma di II livello di alta formazione artistica, musicale o coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato riconosciuto e coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;
  • abilitazione per altra classe di concorso o altro gradodi istruzione in possesso dei titoli di accesso alla classe di concorso (cioè possono partecipare al concorso senza conseguire i 24 CFU coloro i quali siano in possesso di abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, pur avendo un titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente).

Posti sostegno

I titoli necessari per accedere ai posti di sostegno sono:

  • requisitisopraelencati (abilitazione o laurea + 24 Cfu);
  • specializzazione sul sostegno.

Sono altresì ammessi con riserva coloro che:

  • hanno conseguito il titolo all’estero e hanno inoltrato domanda di riconoscimento entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione al concorso;
  • i soggetti iscritti ai percorsi di specializzazione all’insegnamento di sostegno avviati entro dicembre 2019 (la riserva si scioglie positivamente solo nel caso di conseguimento del relativo titolo di specializzazione entro il 15 luglio 2020)

 

Le prove del concorso

Prova preselettiva (eventuale)

La prova preselettiva sarà attivata qualora a livello regionale e per ciascuna distinta procedura, il numero dei candidati sia superiore a quattro volte il numero dei posti messi a concorso e, comunque, non inferiore a 250.

SI tratterà di una prova computer-based, volta all’accertamento delle capacità logiche, di comprensione del testo, di conoscenza della normativa scolastica e della lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

La valutazione della prova preselettiva prevede l’assegnazione di 1 punto per ogni risposta esatta e 0 punti per ogni risposta sbagliata o non data.

Alla prova scritta sarà ammesso un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso nella singola regione. Rientreranno tra gli ammessi i candidati che avranno ottenuto lo stesso punteggio dell’ultimo degli ammessi.

Il punteggio della prova preselettiva non concorre alla formazione del punteggio finale.

Prove per i posti comuni

I partecipanti al Concorso scuola secondaria saranno sottoposti a 3 prove d’esame, di cui due scritte e una orale. Per i docenti di sostegno è prevista una sola prova scritta e una orale.

  • prima prova scrittadistinta per ciascuna classe di concorso, con 1 o 3 quesiti da risolvere in 120 minuti utili a valutare il grado di preparazione del candidato sulla disciplina specifica della classe di concorso;

I programmi relativi alle prove sono contenuti nell’allegato A;

per le classi di concorso concernenti le lingue e culture straniere, le prove sono svolte nella lingua oggetto dell’insegnamento

la valutazione: la commissione ha a disposizione un massimo di 40 punti per ogni singolo quesito e il voto della prova sarà costituito dalla media aritmetica dei punteggi di ciascun quesito. La prova è superata se la media ottenuta sarà pari o superiore a 28.

Il superamento della prima prova è condizione necessaria per la valutazione della seconda prova.

  • seconda prova scrittaconsistente in 2 quesiti a risposta aperta, da risolvere in 60 minuti, per l’accertamento della conoscenza delle discipline antropo-psico-pedagogiche (primo quesito) e delle metodologie e tecnologie didattiche in relazione alla classe di concorso (secondo quesito);

la valutazione: la commissione ha a disposizione un massimo di 40 punti per ogni singolo quesito e il voto della prova sarà costituito dalla media aritmetica dei punteggi di ciascun quesito. La prova è superata se la media ottenuta sarà pari o superiore a 28.

Il superamento della seconda prova è condizione necessaria per l’accesso alla prova orale.

  • prova orale,un colloquio con progettazione di un’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle TIC. La commissione interloquisce con il candidato e accerta la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue

Per le classi di concorso A24 e A25, il colloquio è in lingua straniera oggetto di insegnamento

L’allegato A individua le classi di concorso per le quali sarà svolta anche una prova pratica.

La prova ha una durata di 45 minuti.

Valutazione: la commissione ha a disposizione un massimo di 40 punti, la prova è superata con un punteggio minimo di 28.

In caso di prova pratica aggiuntiva questa verrà valutata a parte (la commissione ha a disposizione un massimo di 40 punti, la prova è superata con un punteggio minimo di 28) pertanto il voto della prova sarà dato dalla media aritmetica dei due punteggi (punteggio prova orale e punteggio prova pratica), la prova sarà superata con media uguale o superiore a 28.

Il superamento di tutte le prove concorsuali costituisce abilitazione all’insegnamento per le medesime classi di concorso

Prove sostegno

  • la prova scritta distinta per la scuola secondaria di primo e secondo grado,consiste nella risoluzione di 2 quesiti a risposta aperta inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità, finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità (pedagogia speciale e didattica per l’inclusione scolastica).

La prova avrà una durata di 120 minuti.

Valutazione: la commissione ha a disposizione un massimo di 40 punti per ogni singolo quesito e il voto della prova sarà costituito dalla media aritmetica dei punteggi di ciascun quesito. La prova è superata se la media ottenuta sarà pari o superiore a 28.

Il superamento della prova scritta è condizione necessaria per l’ammissione alla prova orale

  • La prova orale valuta la capacità del candidato nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità, con riferimento agli ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche con l’impiego delle TIC. Inoltre, verrà accertata la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2.

La prova ha una durata di 40 minuti.

Valutazione: la commissione ha a disposizione un massimo di 40 punti. La prova orale è superata dai candidati che conseguono un punteggio pari o superiore a 28.

Le graduatorie

La commissione giudicatrice, valutate le prove e i titoli (per questi ultimi si attribuiscono max 20 punti - tabella valutazione allegato C), procede alla compilazione della graduatoria di merito regionale (per le classi di concorso per le quali è disposta, a causa dell’esiguo numero di posti disponibili, l’aggregazione interregionale, sono approvate graduatorie distinte per ciascuna regione) che comprenderà un numero di candidati non superiore al numero dei contingenti assegnati a ciascuna procedura concorsuale.

Le graduatorie sono utilizzate annualmente ai fini dell’immissione in ruolo e sino al loro esaurimento.

Immissioni in ruolo

I docenti immessi in ruolo sono sottoposti, per la conferma, al percorso di formazione e di prova (c.d. anno di prova), a eccezione dei docenti che abbiano già superato positivamente il periodo di formazione e di prova a pieno titolo o con riserva, per il posto specifico, che sono direttamente confermati in ruolo

La conferma in ruolo comporta la decadenza da ogni graduatoria finalizzata alla stipula di contratti a tempo determinato o indeterminato per il personale del comparto scuola, a eccezione di graduatorie di concorsi ordinari per titoli ed esami di procedure diverse da quelle di immissioni in ruolo, nelle quali il candidato permane.

La rinuncia al ruolo da una delle graduatorie di merito regionali comporta esclusivamente la decadenza dalla graduatoria relativa.

 

Allegato A

Allegati B

Allegato C

Allegato D

 

 

Pin It