Aggiornamento Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS). Non farti cogliere impreparato!

Cosa sono le GPS

Le Graduatorie Provinciali per le Supplenze, in sigla GPS, costituiscono l’attuale sistema di reclutamento dei docenti. Attraverso un sistema di liste pubbliche, aperte con bando triennale, le GPS garantiscono una rapida assegnazione degli incarichi per docenza a tempo determinato.

In particolare gli iscritti alle Gps possono essere destinatari:

- di supplenza annuale, 31 agosto, o fino al termine delle attività didattiche, 30 giugno, residue dagli incarichi destinati alle GaE (Graduatorie ad Esaurimento);

- di supplenze brevi.

Si tratta quindi di un’importante opportunità di lavoro oltre che di crescita professionale, specie se si considera che il servizio svolto sarà valutato ai fini delle immissioni in ruolo.

Le GPS, insediatesi con Decreto Dipartimentale n. 858 del 21 luglio 2020, hanno durata triennale, cioè una volta inseriti nominativi e punteggi, questi possono essere variati solo dopo tre anni a seguito della pubblicazione del bando.

Per far coincidere gli aggiornamenti delle GaE con quelli delle GPS, in via del tutto eccezionale, (orientativamente) nella prossima primavera-estate (dopo soli due anni), sarà emanato il bando di aggiornamento delle Graduatorie.

Si tratta, quindi, di un’occasione rara e, per alcuni, come per esempio gli Insegnanti Tecnico Pratico (ITP), addirittura l’ultima opportunità di entrare nel mondo scuola (a partire dal successivo aggiornamento sarà necessaria la laurea almeno triennale).

L’appuntamento è imperdibile per i neo laureati o per chi vuole affacciarsi al lavoro di docente e per chi, già inserito nelle graduatorie vuole scalare posizioni inserendo nuovi punteggi (servizio e/o  titoli).

Le GPS per i posti comuni si compongono di 2 fasce:

- la prima fascia è per gli aspiranti in possesso di abilitazione all’insegnamento per la classe di concorso richiesta;

- la seconda fascia è per gli aspiranti non abilitati che siano in possesso di laurea magistrale + 24 CFU in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche, purché la laurea sia comprensiva degli eventuali CFU/CFA o esami o titoli aggiuntivi richiesti per l’accesso alla classe di concorso richiesta.

Anche le GPS per i posti di sostegno si dividono in 2 fasce:

- la prima fascia è per gli aspiranti specializzati sul sostegno nel relativo grado di istruzione;

  • la seconda fascia è per gli aspiranti non specializzati ma che abbiano maturato 3 anni di servizio su posto di sostegno nel relativo grado e che abbia l’abilitazione o il titolo di accesso alla GPS di seconda fascia su quel grado di istruzione.

Titoli d’accesso per la Scuola dell’infanzia e Primaria

Possono iscriversi alle Graduatorie provinciali per le supplenze della scuola d’Infanzia e primaria:

- in I fascia i docenti abilitati;

- in II fascia chi possiede il titolo di accesso e gli studenti che risultano iscritti al terzo, quarto o al quinto anno del corso di laurea in Scienze della Formazione primaria nell’anno accademico 2019/2020, e che hanno assolto rispettivamente almeno 150, 200 e 250 CFU, entro il termine di presentazione dell’istanza.

Titoli di accesso:

- Laurea in Scienze della formazione primaria

- Diploma di maturità Magistrale, di Liceo Socio-Psico-Pedagogico oppure sperimentale a indirizzo linguistico, conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002

- titolo di abilitazione all’insegnamento per la scuola dell’infanzia conseguito all’estero, valido quale abilitazione nel Paese di origine e riconosciuto in Italia.

 

Titoli d’accesso per la Scuola Secondaria di I e II grado:

- in I fascia i docenti con abilitazione, cui titoli sono:

       - Titolo di abilitazione alla specifica classe di concorso, secondo la normativa vigente

       - Titolo di abilitazione conseguito all’estero valido come titolo di abilitazione nel                      Paese di origine e riconosciuto valido in Italia.

- in II fascia i docenti che possiedono il titolo di accesso:

       - Titolo di studio ed eventuali titoli aggiuntivi previsti dalla normativa vigente per la specifica classe di concorso (diploma di un istituto tecnico o professionale fino all'anno 2024/2025 - Per capire se il proprio diploma è ITP, si può consultare la Tabella B delle Classi di Concorso) + 24 CFU in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche. La laurea deve includere gli eventuali CFU/CFA o esami o titoli aggiuntivi richiesti dal DPR 19/2016 e dal DM 259/2017, per l’accesso alla classe di concorso richiesta.

- Titolo di studio conseguito all’estero equipollente insieme ad uno dei seguenti requisiti

  - 24 CFU/CFA acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra-curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;

 - abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro grado (accesso senza i 24 CFU);

- inserimento nella III fascia delle graduatorie di istituto per la specifica classe di concorso del triennio precedente (accesso senza 24 CFU).

ATTENZIONE: A partire dall'anno scolastico 2024/2025 il titolo di accesso ITP sarà la laurea (o diploma dell'AFAM oppure titolo equipollente o equiparato) + 24 CFU.

 

Titoli d’accesso per il Sostegno

- Prima fascia: si inseriscono docenti con specializzazione su sostegno del relativo  grado.

- Seconda fascia: si inseriscono i docenti senza specializzazione, ma che entro l’anno scolastico 2019/20 hanno maturato 3 annualità di insegnamento su sostegno nel relativo grado e possiedono l’abilitazione o il titolo di accesso alle GPS di II fascia.

Il prossimo aggiornamento delle GPS è previsto entro l’estate del 2022 e le relative graduatorie avranno, quasi certamente, validità per i successivi 3 anni scolastici.

La domanda va presentata attraverso il portale Istanze Online del Ministero dell’Istruzione cui si accede con le credenziali SPID.

Ogni docente può iscriversi alle GPS di una sola provincia, ma per tutte le classi di concorso cui ha accesso.

Inoltre, all’atto di iscrizione nelle GPS è possibile indicare fino ad un massimo di 20 scuole della medesima provincia al fine di essere inseriti anche nelle relative Graduatorie d’Istituto per l’assegnazione di supplenze brevi.

L’attribuzione del punteggio che determina la posizione in graduatoria tiene conto non solo del voto del titolo di studio e dell’eventuale servizio svolto, ma anche degli ulteriori titoli valutabili indicati nelle apposite tabelle ministeriali relative alle GPS 2020.

A seconda della Graduatoria la valutazione dei titoli può variare, pertanto è importante prendere come riferimento la giusta tabella di valutazione:

Ordinanza graduatorie provinciali - Definitiva

ALLEGATO 1 - Infanzia e Primaria - I Fascia

ALLEGATO 2 - Infanzia e Primaria - II Fascia

ALLEGATO 3 - Secondaria I e II grado - I fascia

ALLEGATO 4 - Secondaria I e II grado - II fascia

ALLEGATO 5 - ITP Secondaria I e II grado - I Fascia

ALLEGATO 6 - ITP Secondaria I e II grado - II Fascia

ALLEGATO 7 - Sostegno - I Fascia

ALLEGATO 8 - Sostegno - II Fascia

ALLEGATO 9 - Personale Educativo - I Fascia

ALLEGATO 10 - Personale Educativo - II Fascia

 

I principali titoli valutabili (ex. Tabella valutazione titoli 2020)

Certificazioni informatiche 0,5 punti per certificazione (max 4 certificazioni)
Master di I° e II° livello annuale e/o corso di perfezionamento 1500 ore – 60 CFU 1 punto (max 3 titoli)
Certificazione linguistica B2 3 punti
Certificazione linguistica C1 4 punti
Certificazione linguistica C2 6 punti
CORSO CLIL 3 punti
Corso di specializzazione biennale 2 punti
Titolo di specializzazione sul sostegno 9 punti
Laurea I livello (che non sia titolo di accesso) 1.5 punti
Laurea magistrale (che non sia titolo di accesso) 3 punti
Titolo di specializzazione L2 3 punti

 

Qualche suggerimento per accumulare punteggi in breve tempo:

I master e i corsi di perfezionamento hanno una durata minima di 6 mesi, motivo per cui è bene affrettarsi per non correre il rischio di non riuscire a conseguire il titolo per tempo, facendo slittare l’inserimento del punteggio al successivo aggiornamento.

Le certificazioni linguistiche spesso necessitano di almeno un mese per la comunicazione del risultato, senza il quale non è possibile autocertificare il titolo.

I tempi delle certificazioni informatiche dipendono solo dai candidati all’esame, possono essere conseguite in pochi giorni o in alcuni mesi a seconda delle competenze di base e della velocità di apprendimento dei candidati all’esame.

I percorsi di laurea sono di 3 anni per la laurea di I livello e 2 anni per la laurea magistrale (che presuppone il possesso della laurea di I livello). Talvolta è possibile accorciare questi tempi sulla base di una valutazione della carriera universitaria pregressa.

Contattaci per aumentare il tuo punteggio!

È assolutamente necessario approfittare del tempo che precede l’aggiornamento/iscrizione alle GPS per acquisire titoli e certificazioni che garantiscano un congruo punteggio in graduatoria.

Anche solo una frazione di punto può fare la differenza.

Il Centro Studi Cartesio è specializzato nella formazione del personale della scuola, fornisce ai docenti le più svariate possibilità per arricchire il proprio curriculum e quindi aspirare a una posizione ottimale anche nelle prossime GPS.

Un’ accurata selezione di enti e di corsi idonei ad una formazione di alta qualità e per ogni esigenza si unisce a una consulenza personalizzata fondata su grande esperienza nel settore e solide basi giuridiche.

I corsi sono erogati in modalità online e perciò possono essere seguiti in assoluta autonomia.

Visiona il nostro ricco catalogo online: per ogni corso vi troverai la descrizione sintetica, la durata, la metodologia didattica e il costo.

Contattaci: il nostro team di consulenti è a tua completa disposizione per guidarti nella scelta dei percorsi idonei a soddisfare le tue esigenze formative. Chiama al numero 0881.206085 oppure scrivi a info@cartesiocentrostudi.it

Il Centro Studi Cartesio ti aspetta per illustrarti il percorso più indicato alle tue esigenze.