LM-33: INGEGNERIA INDUSTRIALE

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Industriale costituisce il naturale prosieguo della Laurea in Ingegneria Industriale di I livello dell’Università eCampus ma risulta adatto e qualificato anche per ingegneri industriali triennali laureati presso altre Università.

Description

LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA INDUSTRIALE

IN BREVE

Il corso magistrale si pone lo scopo di formare Ingegneri ad elevato livello culturale e professionale che siano in grado di ideare, impostare, realizzare e gestire autonomamente prodotti, impianti e processi industriali e processi di innovazione, ricerca e sviluppo di alta complessità.

Il Corso di laurea in Ingegneria Industriale, in armonia con le disposizioni dell’Ateneo, realizza il collegamento con il mondo del lavoro (Aziende, Enti, Pubblica Amministrazione, ecc.) tramite tirocini e stage. Inoltre, incoraggia lo scambio di docenti e studenti attraverso la cooperazione internazionale ed accordi bilaterali con Atenei stranieri.

Per poter approfondire specifiche tematiche proprie delle discipline dell’ingegneria industriale e per arricchire le competenze dei futuri ingegneri industriali, il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Industriale presso l’Università eCampus offre la possibilità di scegliere fra tre differenti curricula:

- curriculum progettuale meccanico

- curriculum tecnologico-gestionale

- curriculum termomeccanico

Il Corso di Studio ha come obiettivo quello di formare delle figure professionali di elevata qualifica, molto ben connotate e di grande interesse per il settore industriale. Si propone di coprire le esigenze relative ad un’ampia gamma di ruoli e di competenze che l’ingegnere industriale viene chiamato a fornire alle imprese produttrici di beni o di servizi nell’ambito dell’innovazione e dello sviluppo della produzione industriale, della progettazione avanzata, della gestione, della manutenzione, dell’installazione, del collaudo e dell’esercizio di sistemi e impianti semplici o complessi, dell’industria manifatturiera in generale e meccanica in particolare, aziende ed enti per la conversione dell’energia, imprese impiantistiche.

Le competenze degli ingegneri industriali con curriculum progettuale-meccanico sono mirate alla progettazione e all’innovazione di prodotti e di processi industriali, anche di elevata complessità tecnologica ed impiantistica, nonché alla gestione, alla manutenzione e all’organizzazione di macchine, sistemi ed impianti. Tali figure professionali di elevato livello devono conoscere i più avanzati criteri progettuali, inquadrandoli in contesti molto ampi, che includono, oltre alle problematiche tecniche e scientifiche, anche le questioni legate alla sicurezza, all’interazione con l’uomo, all’economia, ed all’impatto ambientale e sociale. Il curriculum tecnologico-gestionale approfondisce le conoscenze metodologiche e fornisce le capacità di utilizzo degli strumenti e delle tecnologie necessarie alla gestione di sistemi complessi, considerando sia gli aspetti tecnici che organizzativi e finanziari.

L’obiettivo formativo è una figura professionale capace di analizzare sistemi e processi economico-produttivi complessi nell’industria e nei servizi, ma anche in possesso di un bagaglio di conoscenze tale da conferirgli capacità progettuali e decisionali in differenti ambienti.

Il curriculum termomeccanico forma un ingegnere magistrale industriale capace di operare nell’ambito della progettazione e produzione meccanica, della gestione di macchine, impianti e sistemi produttivi, valutandone le interazioni con gli aspetti ambientali, economici e normativi, anche con riferimento ad un loro efficientamento. Tali figure professionali saranno in grado di scegliere e applicare metodi analitici e di modellazione a processi energetici caratterizzati da un livello di elevata complessità. Infine, il nuovo curriculum industria 4.0 mira a formare un ingegnere industriale con spiccata conoscenza degli aspetti relativi alle nuove tecnologie abilitanti del settore industriale, quali simulazione, progettazione sostenibile, smart and additive manufacturing e con capacità di integrare gli aspetti di natura più informatica in chiave multidisciplinare e innovativa. Tale figura oltre a dover conoscere i più avanzati criteri e tecniche progettuali deve saper coniugare un approccio interdisciplinare capace di rispondere alle sfidanti esigenze del comparto industriale più digitalizzato.

A completamento del percorso formativo descritto, la preparazione degli allievi si concluderà con un tirocinio da condurre preferibilmente in ambito industriale, ed un impegnativo lavoro di tesi, durante il quale l’allievo ingegnere magistrale, sotto la guida di un docente, dovrà realizzare un progetto oppure condurre uno studio su argomenti di frontiera dell’ingegneria, svolgendo attività di modellazione teorica o numerica ed attività sperimentali in laboratorio.

La formazione impartita, consentirà all’allievo di inserirsi al termine del percorso di studio in qualsiasi ambito professionale della vasta area meccanica e di avere la preparazione necessaria per affrontare, eventualmente, i corsi di terzo livello del dottorato di ricerca.

A completamento del percorso formativo, la preparazione degli allievi si concluderà con un tirocinio da condurre preferibilmente in ambito industriale, ed un impegnativo lavoro di tesi, durante il quale l’allievo Ingegnere Magistrale, sotto la guida di un docente, dovrà realizzare un progetto oppure condurre uno studio su argomenti di frontiera dell’ingegneria, svolgendo attività di modellazione teorica o numerica ed attività sperimentali in laboratorio.

La formazione di base ed interdisciplinare conseguita dall’allievo al termine del suo percorso di studi gli consentirà di inserirsi in qualsiasi ambito professionale nella vasta area meccanica e di avere la preparazione necessaria per affrontare, eventualmente, i corsi di terzo livello del dottorato di ricerca.

Il laureato magistrale dovrà inoltre essere capace di comunicare efficacemente, in forma scritta e orale, in almeno una lingua dell’Unione Europea, oltre l’italiano.

- Ingegneri meccanici

- Ingegneri navali

- Ingegneri aerospaziali e astronautici

- Ingegneri energetici e nucleari

- Ingegneri industriali e gestionali

Per essere ammessi ad un corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale ovvero di altro pari titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.

Sono previsti specifici requisiti di ammissione che prevedono, comunque, il possesso di requisiti curriculari:

- una laurea triennale di primo livello. Sono ammessi direttamente al Corso gli studenti in possesso di una laurea di primo livello appartenente alla classe 10 come da D.M. 509/99 o alla classe L9 come da D.M. 270/04;

- di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente.

Gli studenti in possesso di una laurea di primo livello non appartenente alle classi precedenti devono aver conseguito, per essere ammessi al CdS di Ingegneria Industriale, un numero di CFU minimo secondo lo schema seguente:

- 36 CFU nei Settori Scientifico Disciplinari CHIM/03, CHIM/07, FIS/01, FIS/03, MAT/02, MAT/03, MAT/05, MAT/07;

- 60 CFU nei Settori Scientifico Disciplinari ING-IND/06 - 08 - 09 - 10 - 11 - 12 - 13 - 15 - 17 - 21 - 22 - 31 - 35, ICAR/08.

Fermo restando il requisito di ammissione, come richiesto dalla normativa vigente, viene valutato in ingresso il possesso di un'adeguata preparazione personale, le cui modalita' sono dettagliate nel Regolamento didattico di CdS.

SSD  Sigla Esame CFU
1° Anno di Corso
ING-IND/12 B ingegneria meccanica MISURE PER IL  CONTROLLO DI QUALITA' 9
ING-IND/13 B ingegneria meccanica ROBOTICA AVANZATA 9
ING-IND/15 B ingegneria meccanica TECNICHE VIRTUALI DI PROGETTAZIONE 9
ING-IND/15 B ingegneria meccanica PROGETTAZIONE 4.0 9
ING-IND/11 C Attività formative affini o integrative ENERGETICA AMBIENTALE 9
ING-IND/35 C Attività formative affini o integrative ECONOMIA E MANAGEMENT DEL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO 6
A SCELTA 6
2° Anno di Corso
ING-IND/16 B ingegneria meccanica SMART MANUFACTURING 9
ING-IND/35 C Attività formative affini o integrative STRATEGIA D'IMPRESA E ORGANIZZ. INDUSTRIALE 9
ING-IND/35 C Attività formative affini o integrative DIGITAL TRANSFORMATION 9
ING-IND/17 B ingegneria meccanica LOGISTICA 4.0 9
A SCELTA 6
ulteriori attività formative art.10, comma 5, lettera d Ulteriori conoscenze linguistiche 6
ulteriori attività formative art.10, comma 5, lettera d tirocinio 3
prova finale art.10, comma 5, lettera c prova finale 12
a scelta dello studente A SCELTA DELLO STUDENTE
ING-INF/05 INTERNET OF THINGS 6
ING-IND/12 METODI SPERIMENTALI PER LA  DINAMICA STRUTTURALE 6
ING-IND/14 AFFIDABILITA' E SICUREZZA DELLE MACCHINE 6

 

SSD Sigla Insegnamento CFU
1° Anno di Corso
ING-IND/08 PROGETTAZIONE DI MACCHINE 9
ING-IND/13 PROGETTAZIONE FUNZIONALE 9
ING-IND/14 PROGETTAZIONE MECCANICA 9
ING-IND/15 TECNICHE VIRTUALI DI PROGETTAZIONE 9
ING-IND/16 STUDI DI FABBRICAZIONE 9
ICAR/08 MECCANICA DEL CONTINUO 6
INSEGNAMENTO A SCELTA 6
2° Anno di Corso
ING-IND/21 METALLURGIA MECCANICA 9
ING-IND/17 PROGETTAZIONE IMPIANTI 9
ING-IND/35 STRATEGIA D’IMPRESA E ORGANIZ. INDUSTRIALE 9
ING-IND/35 DIGITAL TRANSFORMATION 9
INSEGNAMENTO A SCELTA 6
TIROCINIO 3
PROVA FINALE 18
A scelta dello studente
ING-IND/14 AFFIDABILITÀ E SICUREZZA DELLE MACCHINE 6
ING-IND/12 METODI SPERIMENTALI PER LA DINAMICASTRUTTURALE 6
ING-IND/11 ANALISI DI CONTROLLO AMBIENTALE 6

 

 

SSD Sigla Insegnamento CFU
1° Anno di Corso
ING-IND/12 MISURE PER IL CONTROLLO DI QUALITÀ 9
ING-IND/14 PROGETTAZIONE E COSTRUZIONIMECCANICHE 9
ING-IND/15 TECNICHE VIRTUALI DI PROGETTAZIONE 9
ING-IND/16 SISTEMI INTEGRATI DI PRODUZIONE 9
ING-IND/11 ENERGETICA AMBIENTALE 9
ING-IND/21 FONDAMENTI DI METALLURGIA 6
INSEGNAMENTO A SCELTA 6
2° Anno diCorso
ING-IND/16 STUDI DI FABBRICAZIONE 9
ING-IND/35 STRATEGIA D’IMPRESA E ORGANIZZ.INDUSTRIALE 9
ING-IND/35 GESTIONE AZIENDALE 9
ING-IND/17 PROGETTAZIONE IMPIANTI 9
INSEGNAMENTO A SCELTA 6
TIROCINIO 3
PROVA FINALE 18
A scelta dello studente
ING-IND/08 TURBOMACCHINE 6
ING-IND/12 METODI SPERIMENTALI PER LA DINAMICASTRUTTURALE 6
ING-IND/14 AFFIDABILITÀ E SICUREZZA DELLE MACCHINE 6
ING-IND/11 ANALISI DI CONTROLLO AMBIENTALE 6
SSD Sigla Insegnamento CFU
1° Anno di Corso
ING-IND/08 PROGETTAZIONE DI MACCHINE 9
ING-IND/10 PROGETTAZIONE TERMOTECNICA 9
ING-IND/12 MISURE PER IL CONTROLLO DI QUALITÀ 9
ING-IND/06 AERODINAMICA E GASDINAMICA 9
ING-IND/11 ENERGETICA AMBIENTALE 9
ING-IND/31 RETI ED IMPIANTI ELETTRICI 6
INSEGNAMENTO A SCELTA 6
2° Anno di Corso
ING-IND/14 PROGETTAZIONE MECCANICA 9
ING-IND/17 PROGETTAZIONE IMPIANTI 9
ING-IND/35 STRATEGIA D’IMPRESA E ORGANIZZ. INDUSTRIALE 9
ING-IND/09 PIANIFICAZIONE ENERGETICA SOSTENIBILE 9
INSEGNAMENTO A SCELTA 6
TIROCINIO 3
PROVA FINALE 18
A scelta dello studente
ING-IND/11 ANALISI DI CONTROLLO AMBIENTALE 6
ING-IND/08 TURBOMACCHINE 6
ING-IND/12 METODI SPERIMENTALI PER LA DINAMICASTRUTTURALE 6
ING-IND/14 AFFIDABILITÀ E SICUREZZA DELLE MACCHINE 6

 

Il conseguimento del corso "FORM II LIVELLO: INGEGNERIA INDUSTRIALE" prevede il riconoscimento di un numero di cfu idonei al passaggio al secondo anno per tutti i piani di studio proposti, tranne il "curriculum termomeccanico".

Additional information

Ambito

Ingegneria

CFU

120

Classe

LM – 33

Durata

2 ANNI

Ente erogatore

eCampus – Università Telematica

Anno Accademico

2022/2023

You may also like…

  • Laurea II livello (magistrale) , Università

    LM-31: INGEGNERIA GESTIONALE

    Il Corso di Laurea Magistrale Online in Ingegneria Gestionale ha come obiettivo la formazione di un professionista che, con le sue conoscenze tecniche ed economiche, con le sue competenze organizzative e manageriali, sia in grado di gestire i processi e pianificare le strategie necessarie a promuovere l’innovazione delle aziende.

  • Università , Lauree I livello (triennale)

    L-7: INGEGNERIA CIVILE

    Il Corso di Laurea Triennale Online in Ingegneria Civile ha come ambito di interesse le costruzioni (edifici civili ed industriali, grandi opere quali ponti, dighe, gallerie, ecc.) e le infrastrutture (vie e trasporti, sistemi di raccolta, di distribuzione e di smaltimento delle acque, ecc.). In tale ambito, l’Ingegnere Civile si occupa della progettazione e della costruzione delle opere, e ne cura l’esercizio, …