Laurea Magistrale In Ingegneria Civile

Il Corso di Studio Magistrale di Ingegneria Civile ha lo scopo di formare ingegneri civili qualificati, aventi un ampio spettro di conoscenze e con professionalità che rispondono alle richieste del mondo del lavoro sia in ambito nazionale che internazionale, ossia ingegneri ad elevato livello di specializzazione, in grado di ricoprire ruoli tecnici e tecnico-organizzativi nei diversi contesti lavorativi tipici dell’ingegneria civile, quali pubbliche amministrazioni, industrie, libera professione.

Descrizione

In breve

Obiettivi formativi

Sbocchi occupazionali

Requisiti d’accesso

Piano di studi

Costi

Modalità di iscrizione

Modulistica

In breve

Il corso di studi in Ingegneria civile prevede una importante formazione specialistica che integra ed approfondisce la preparazione acquisita dagli studenti nel corso di studio di primo livello in tutti gli ambiti tipici dell’ingegneria civile quali la progettazione, il controllo dell’esecuzione, la gestione e la valutazione della sicurezza di opere edili, di infrastrutture, di opere geotecniche ed idrauliche. Particolare attenzione è dedicata agli aspetti della conservazione del patrimonio storico, relativamente al restauro degli edifici, alla riabilitazione strutturale ed al miglioramento sismico. Il percorso formativo include inoltre i criteri per la valutazione di eventuali vincoli di carattere ambientale ed economico. Nel corso del primo anno vengono erogati corsi appartenenti all’ambito disciplinare dell’ingegneria civile aventi lo scopo di fornire conoscenze approfondite sulla meccanica delle strutture, sulla progettazione delle strutture inclusi gli aspetti normativi, sull’interazione terreno-struttura e sugli aspetti tecnologici delle costruzioni. Nel corso del secondo anno vengono erogati corsi appartenenti all’ambito disciplinare delle infrastrutture dei trasporti. Sono inoltre previste attività formative affini o integrative inerenti all’analisi del rischio connesso ai processi idrologici e l’analisi delle cause di inquinamento e le tecniche di disinquinamento dell’ambiente. Il percorso formativo specialistico viene completato da un tirocinio da condurre nell’ambito dell’ingegneria civile, presso enti pubblici o presso studi professionali e da un lavoro di tesi, durante il quale l’allievo, sotto la guida di un docente, dovrà̀ realizzare un progetto oppure condurre uno studio su un argomento avanzato dell’ingegneria civile, svolgendo attività̀ di modellazione teorica o numerica o attività̀ sperimentali. Il corso di studi prevede la possibilità di svolgere periodi di studio all’estero (Erasmus) e tirocini (curriculari ed extracurriculari) presso aziende ed enti convenzionati Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale ovvero di altro pari titolo di studio equipollente. Il regolamento del Corso di Studi e quello di Ateneo stabiliscono inoltre specifici criteri di accesso che prevedono il possesso di specifici requisiti curriculari. La formazione specialistica ed interdisciplinare conseguita dall’allievo al termine del suo percorso di studi gli consentirà̀ di inserirsi in qualsiasi ambito professionale nel settore dell’Ingegneria Civile e di avere la preparazione necessaria per affrontare corsi di, Dottorato di Ricerca, Master di II Livello e Scuole di Specializzazione.

 

Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile si pone l’obiettivo di formare figure di elevato livello professionale che siano in grado di ideare, progettare e realizzare autonomamente strutture, infrastrutture e processi di ricerca e sviluppo di alta complessità. Il corso intende integrare le conoscenze tipiche dei corsi di Ingegneria Civile di I livello fornendo agli studenti gli

 

strumenti per formalizzare e risolvere i problemi tipici dell’ingegneria civile con un livello di approfondimento superiore a quello consentito dalle conoscenze tipiche dei corsi di I livello. Questo livello di approfondimento consentirà ai laureati di operare con elevata autonomia di giudizio e promuoverà in essi la consapevole assunzione delle responsabilità.

Il corso persegue pertanto i seguenti obiettivi specifici.

Fornire agli studenti un’ampia preparazione specialistica sulla sicurezza delle strutture e delle infrastrutture attraverso corsi orientati alla progettazione avanzata di: opere geotecniche; strutture di opere civili anche di notevole complessità e costruite in zona sismica, incluse le strutture di fondazione; interventi di miglioramento e adeguamento sismico, di consolidamento e rinforzo delle strutture delle costruzioni esistenti, anche con tecniche e materiali innovativi; sistemi ed infrastrutture di trasporto, opere idrauliche di difesa e per l’utilizzazione e lo sfruttamento delle risorse idriche.

Rendere gli studenti in grado di risolvere problemi che richiedono conoscenze interdisciplinari negli ambiti elencati al punto precedente, con particolare riferimento a tematiche di grande attualità, quali ad esempio la conservazione dei beni architettonici e monumentali, per la quale occorrono approfondite conoscenze di meccanica delle strutture, di teoria del restauro, di ingegneria sismica e di tecnologia dei materiali tradizionali ed innovativi.

Fornire agli studenti la conoscenza del complesso quadro normativo che regola le opere civili e soprattutto gli strumenti per comprendere i fenomeni fisici che determinano la necessità di soddisfare i requisiti imposti dalle norme, in modo da consentire in futuro la comprensione dell’evoluzione del quadro normativo stesso.

Rendere gli studenti in grado di utilizzare strumenti per il calcolo automatico e la progettazione assistita delle strutture e delle infrastrutture, fornendo nel contempo ad essi la conoscenza dei fenomeni fisici necessaria all’applicazione di metodi speditivi per il controllo e la formulazione di un giudizio critico sui risultati.

Per il raggiungimento di questi obiettivi specifici, il percorso formativo si articola come segue.

Nel corso del primo anno vengono erogati corsi appartenenti all’ambito disciplinare dell’ingegneria civile aventi lo scopo di fornire conoscenze approfondite sulla meccanica delle strutture, incluse la dinamica delle strutture e la plasticità, sulla progettazione delle strutture e sul dimensionamento degli elementi strutturali, inclusi gli aspetti normativi e quelli caratterizzanti le strutture soggette ad azione sismica, sull’interazione terreno-struttura, sugli aspetti tecnologici delle costruzioni, inclusi quelli che coinvolgono l’utilizzo di materiali innovativi e sulla progettazione di opere portuali e costiere.

Nel corso del secondo anno vengono erogati corsi appartenenti all’ambito disciplinare dell’ingegneria civile aventi lo scopo di fornire conoscenze approfondite sulla progettazione e la realizzazione di infrastrutture per i trasporti, considerate in relazione all’ambiente interessato e nel più generale contesto del sistema dei trasporti. Sono inoltre previste attività formative affini o integrative inerenti temi di grande attualità quali l’analisi del rischio connesso ai processi idrologici e l’analisi delle cause di inquinamento e le tecniche di disinquinamento dell’ambiente.

A completamento del percorso formativo descritto la preparazione degli allievi viene integrata mediante un tirocinio che può essere svolto presso studi di progettazione, imprese di costruzioni o enti pubblici ed un impegnativo lavoro di tesi, durante il quale l’allievo Ingegnere Magistrale, sotto la guida di un docente, deve realizzare un progetto oppure condurre uno studio svolgendo attività di modellazione analitica o numerica o attività di sperimentazione o di interpretazione di risultati sperimentali. Queste attività hanno l’obiettivo specifico di consolidare le competenze acquisite nel senso della rielaborazione personale delle nozioni apprese.

Sbocchi occupazionali

Ingegneri edili e ambientali

Ingegneri idraulici

Requisiti d’accesso

 

Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo. In particolare, sono ammessi direttamente al CDL gli studenti in possesso di una laurea di primo livello appartenente alla classe 08 come da D.M. 509/99 o alla classe L7 come da D.M. 270/04. Studenti in possesso di una laurea di primo livello non appartenente alle suddette classi sono ammessi al corso se hanno conseguito un numero di CFU almeno pari 18 nei Settori Scientifico Disciplinari (SSD) MAT/05 o MAT/03, almeno pari a 9 nel SSD FIS/01 ed almeno pari a 60 nei SSD ICAR/01, ICAR/02, ICAR/06, ICAR/07, ICAR/08, ICAR/09, ICAR/10, ICAR/17. Ulteriori requisiti curriculari sono definiti nel Regolamento Didattico del Corso di Laurea.

La preparazione personale degli studenti in ingresso, il cui curriculum soddisfa i requisiti qui richiamati, sarà verificata con le modalità indicate nel regolamento didattico del corso di studio (attraverso il VLE di Ateneo).

Essendo presente, tra i requisiti formativi della classe, la capacità di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell’Unione Europea oltre l’italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari, si richiede che tale conoscenza sia già posseduta al momento dell’accesso al corso ad un livello tale da consentire discussioni, anche tecniche, su argomenti complessi, l’interazione con i parlanti nativi senza sforzo per l’interlocutore e la redazione di un testo chiaro e

 

 

Piano di studi

 

LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE – LM-23  
           
SSD Sigla ambito Insegnamento CFU
1° Anno di Corso  
ICAR/01 Ingegneria civile IDRAULICA E COSTRUZIONI MARITTIME 9
ICAR/02 Ingegneria civile PROGETTAZIONI IDRAULICHE 6
ICAR/07 Ingegneria civile PROGETTAZIONE DI OPERE GEOTECNICHE 9
ICAR/08 Ingegneria civile TEORIE DELLE STRUTTURE 9
ICAR/09 Ingegneria civile COMPLEMENTI DI PROGETTO DI STRUTTURE 9
ICAR/09 Ingegneria civile RIABILITAZIONE STRUTTURALE 9
ICAR/10 Ingegneria civile PROGETTAZIONE PER IL RECUPERO EDILE 9
2° Anno di Corso  
GEO/05 Geologiaapplicata IDROGEOLOGIA APPLICATA 6
ING-IND/25 Impiantichimici CHIMICA AMBIENTALE 6
ICAR/05 Ingegneria civile TEORIA DEI SISTEMI DI TRASPORTO 6
ICAR/04 Ingegneria civile PROGETTAZIONE DI STRADE 9
  a sceltadellostudente INSEGNAMENTO A SCELTA 9
  art. 10, comma 5, lettera d TIROCINIO 6
  art. 10, comma 5, lettera c PROVA FINALE 18
a sceltadellostudente  
ICAR/02 Ingegneria civile PROGETTAZIONI IDRAULICHE II 9
ICAR/20 Ingegneria civile TUTELA E SVILUPPO DELLE INFRATSRUTTURE 9
ICAR/19 Ingegneria civile PROGETTO PER IL RESTAURO DELL’ARCHITETTURA 9
ING-IND/22 Scienza e tecnologiadeimateriali MATERIALI STRUTTURALI E PER LE COSTRUZIONI 9
ICAR/08 Ingegneria civile COMPLEMENTI DI SCIENZA DELLE COSTRUZIONI 9
ICAR/06 Ingegneria civile TELERILEVAMENTO DA DRONI 9
ING-IND/11 Fisicatecnicaambientale TECNOLOGIE DI CONTROLLO AMBIENTALE 9

 

 

Costi

Il    costo    della    retta    annuale    è    2500€    rateizzabili    nei    modi e nei  tempi   stabiliti    tra   il    corsista    e    l’Università    al    momento    dell’iscrizione    ,    più    la    tassa    regionale    di    140€.

 

Modalità di iscrizione

Compilare e firmare i moduli allegati, effettuare i pagamenti come da indicazioni riportate nel modulo “Accordo rateizzazione retta” e consegnare la modulistica e gli allegati in essa richiesti al Centro Studi Cartesio.

Modulistica

MODULO  ISCRIZIONE

Accordo rateizzazione retta

 

 

Informazioni aggiuntive

Ambito

Ingegneria

CFU

120

Classe

LM-23

Durata

2 ANNI

Ente erogatore

eCampus – Università Telematica

Ti potrebbe interessare…

  • Università , Lauree I livello (triennale)

    LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA INFORMATICA

    Il Corso di Laurea Online in Ingegneria Informatica si pone l’obiettivo di fornire una preparazione ingegneristica finalizzata allo sviluppo e all’impiego delle tecnologie dell’informatica, con un percorso di formazione ad ampio spettro.

    CFU:180 | ORE:
  • Università , Lauree

    LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA CIVILE

    Il Corso di Laurea Triennale Online in Ingegneria Civile ha come ambito di interesse le costruzioni (edifici civili ed industriali, grandi opere quali ponti, dighe, gallerie, ecc.) e le infrastrutture (vie e trasporti, sistemi di raccolta, di distribuzione e di smaltimento delle acque, ecc.). In tale ambito, l’Ingegnere Civile si occupa della progettazione e della costruzione delle opere, e ne cura l’esercizio, …

    CFU:180 | ORE:
  • Università , Lauree I livello (triennale)

    LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA GESTIONALE

    Il Corso di Laurea Online in Ingegneria Gestionale si pone l’obiettivo di formare una figura professionale che sia in grado di adattarsi ad un contesto lavorativo dinamico nel settore dell’ingegneria gestionale ed industriale.

    CFU:180 | ORE:
  • Laurea II livello (magistrale) , Università

    LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE

    Il Corso di Laurea Magistrale Online in Ingegneria Gestionale ha come obiettivo la formazione di un professionista che, con le sue conoscenze tecniche ed economiche, con le sue competenze organizzative e manageriali, sia in grado di gestire i processi e pianificare le strategie necessarie a promuovere l’innovazione delle aziende.

    CFU:120 | ORE:
  • Laurea II livello (magistrale) , Università

    LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA DELLA SICUREZZA

    L’Ingegneria della sicurezza è caratterizzata da un approccio innovativo che analizza il contesto del pericolo utilizzando gli strumenti tradizionali integrati dalle tecniche di analisi del rischio per affrontare tutte le problematiche delle esigenze di persone e beni nei vari ambiti dell’Ingegneria ambientale, industriale e dell’informazione.

    CFU:120 | ORE: