LM-14: LETTERATURA, LINGUA E CULTURA ITALIANA

Il corso in Letteratura lingua e cultura italiana si propone di fornire allo studente una preparazione approfondita nel campo degli studi letterari, linguistici e filologici italiani, dalle origini romanze alla contemporaneità, nonché nel campo della storia e dei linguaggi dell’arte, sulla base di conoscenze metodologiche, teoriche e critiche di tipo specialistico.

Description

LAUREA MAGISTRALE IN LETTERATURA, LINGUA E CULTURA ITALIANA

IN BREVE

Il laureato acquisirà la capacità di ampliare le conoscenze di base del primo ciclo di studi; affrontare tematiche originali nell’ambito del proprio settore di studi, individuando in modo autonomo gli strumenti di approfondimento e gli appropriati percorsi metodologici; approdare a una conoscenza avanzata e utilizzare con proprietà, nella scrittura e nell’oralità, almeno una lingua dell’Unione europea oltre l’italiano (due nel curriculum di Promozione culturale); utilizzare in maniera adeguata, negli ambiti di ricerca propri del corso di laurea magistrale, i principali strumenti informatici.

Il corso di laurea magistrale punta a formare laureati idonei alla ulteriore prosecuzione degli studi e alla ricerca (con accesso ai master di secondo livello, ai corsi di perfezionamento e alle scuole di dottorato), nonché in grado di accedere con una preparazione adeguata al mondo del lavoro.

Mantenendo la consolidata e crescente offerta formativa, viene potenziata la risposta educativa rivolta a coloro che sono interessati all’arte e alla cultura italiana, ai fini di promozione, tutela, valorizzazione organizzazione di eventi nel settore, tenendo particolarmente presenti gli aspetti della sostenibilità, con un’attenzione alla formazione consapevole. 

linea con una vocazione internazionalistica (ma anche con eventuali nostri laureati della triennale di lingue), sono previsti anche CFU relativi all’insegnamento dell’italiano agli stranieri e un corso di lingua araba.

I laureati nel corso di laurea magistrale in Filologia Moderna al termine del percorso avranno acquisito una solida formazione di base metodologica, indispensabile per i futuri insegnanti di area linguistico-letteraria, storica e artistica, ma caratterizzante anche profili di alta versatilità nei campi dell’editoria libraria e multimediale, della conservazione della memoria, dell’elaborazione, valorizzazione e promozione culturale.

Il corso di laurea ha lo scopo di formare un operatore di cultura umanistica, con buone competenze informatiche e tecnologiche, dotato di strumenti di analisi e critica e di competenze teorico-pratiche articolate, in grado di trarre profitto dalle interferenze disciplinari fra i diversi filoni culturali previsti. Le competenze fanno riferimento ad una base culturale articolata, che nel corso del biennio somma diverse conoscenze e metodologie.

In particolare, al primo anno comprenderà conoscenze di carattere storico e teorico sulla letteratura, sulle arti, sulla storia, impostate criticamente e accompagnate da conoscenze tecnico-linguistiche. Il secondo anno sarà dedicato specificamente a sviluppare competenze metodologiche approfondite nel dominio della letteratura o della gestione dei beni culturali.

Da un lato pertanto si curerà la capacità di inserire con consapevolezza critica le diverse tradizioni letterarie nella prospettiva storico-politica e culturale delle varie epoche; la capacità di analizzare i testi sulla base di una solida strumentazione filologica, linguistica e retorica. Allo studente verrà offerta la possibilità di assecondare le proprie inclinazioni e i propri orientamenti professionali attraverso la scelta di vari insegnamenti che consentano l’approfondimento delle discipline classiche, fondamentali in un percorso di insegnamento, di quelle linguistiche o filologiche necessarie per intraprendere percorsi accademici, o di quelle utilissime nell’ambito editoriale dell’informazione.

Dall’altro invece l’interesse sarà rivolto principalmente ai settori della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale, materiale e immateriale, e nella progettazione e realizzazione degli eventi in un’ ottica integrata di patrimoni culturali e ambientali. Il piano di studi comprende attività finalizzate all’ acquisizione di conoscenze avanzate nei campi dell’analisi, della comunicazione e della gestione del patrimonio culturale, connettendo i vari saperi specialistici (storico-culturali, socio-economici, artistici e territoriali).

Particolare attenzione viene posta alle conoscenze linguistiche, all’informatica e alle attività di stage e tirocinio curriculare presso enti pubblici e privati per applicare nella pratica le conoscenze teoriche acquisite, con l’obiettivo di progettare, realizzare, gestire e valorizzare attraverso efficaci strategie comunicative, iniziative di carattere culturale.

Le competenze informatiche e tecnologiche, indispensabili per lo studente dell’università telematica, potranno essere sfruttate con profitto anche in campo professionale. A livello operativo, il laureato sarà in grado di agire nei settori della ricerca e dell’istruzione, sarà preparato per l’elaborazione e la diffusione di prodotti culturali (grazie anche ai laboratori di scrittura previsti dal percorso di studi) e potrà essere impiegato come figura di alto profilo in enti pubblici e privati nei settori della cultura, dell’editoria, dell’informazione culturale, della pubblicità e dello spettacolo.

A partire da un’ampia base di insegnamenti comuni, incardinata su un’ottima conoscenza della letteratura italiana, della linguistica italiana, della lingua inglese, su un esame approfondito di storia medievale o moderna e di storia dell’arte moderna o contemporanea, il corso offre allo studente la possibilità di optare fra due curricula specifici centrati rispettivamente sull’approfondimento delle competenze testuali applicate ai settori dell’insegnamento e dell’editoria oppure rivolto più spiccatamente al settore artistico e della promozione culturale: il curriculum filologico e il curriculum promozione culturale. 

L’obiettivo principale è quello di portare lo studente a sviluppare una conoscenza metodologicamente approfondita della tradizione letteraria, una solida capacità di inserire con consapevolezza critica tale tradizione nella prospettiva storico-politica e culturale delle varie epoche e di analizzarne i testi sulla base di una corretta strumentazione filologico-linguistica e retorica.

- Storici

- Esperti d’arte

- Scrittori e poeti

- Dialoghisti e parolieri

- Redattori di testi per la pubblicità

- Redattori di testi tecnici

- Linguisti e filologi

- Revisori di testi

- Archivisti

- Bibliotecari

- Curatori e conservatori di musei

- Direttori artistici

- Sceneggiatori

 L’accesso al Corso di Studi non è a numero programmato.

Sono ammessi i laureati provenienti da qualsiasi Università italiana, nelle seguenti classi di laurea:

A) ai sensi del D.M. 270/04: L-1 BENI CULTURALI, L-3 DISCIPLINE DELLE ARTI FIGURATIVE, DELLA MUSICA, DELLO SPETTACOLO E DELLA MODA, L-5 FILOSOFIA, L-6 GEOGRAFIA, L-10 LETTERE, L-11 LINGUE E CULTURE MODERNE, L-42 STORIA, L-43 TECNOLOGIE PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO DEI BENI CULTURALI

B) ai sensi del D.M. 509/99: Classe 5 Lettere, Classe 11 – Lingue e culture moderna, Classe 13 – Scienze dei beni culturali, Classe23-Scienze e tecnologie delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda, Classe 29 Filosofia, Classe 30 Scienze geografiche, Classe 38 Storia, Classe 41 – Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali.

Sono inoltre ammessi gli studenti che abbiano conseguito una laurea del vecchio ordinamento (laurea quadriennale) in Lettere, Lingue, Filosofia, Storia. Gli studenti in possesso di uno dei titoli sopra elencati devono possedere 24 cfu complessivi nei seguenti settori scientifico-disciplinari più direttamente collegati alla Laurea Magistrale:

L-FIL-LET/04,L-FIL-LET/05,L-FIL-LET/10; L-FIL-LET/11;L-FIL-LET/12;L-FIL-LET/13;L-LIN/01;M-FIL/05.

Gli studenti devono inoltre possedere 18 cfu complessivi nei seguenti SSD di supporto, di contesto o più generali:

L-LIN/01;L-LIN/02;L-LIN/03;L-LIN/04;L-LIN/05;L-LIN/06;L-LIN/07;L-LIN/08;L-LIN/09;L-LIN/10;L-LIN/11;L-LIN/12;L-LIN/13;L-LIN/01, M-STO/01, M-STO/02, M-STO/05, M-STO/09, M-FIL/06, M-FIL/08.

Sono altresì ammessi gli studenti in possesso di un titolo di studio riconosciuto idoneo anche conseguito all’estero.

 

 SSD Sigla  Esame  CFU
1° Anno di Corso
L-FIL-LET/10 LETTERATURA ITALIANA 12
L-FIL-LET/12 LINGUISTICA ITALIANA 12
L-LIN/12 LINGUA INGLESE 6
UN ESAME A SCELTA TRA:
 M-STO/01  STORIA MEDIOEVALE  12
 M-STO/02  STORIA MODERNA  12
UN ESAME A SCELTA TRA:
 L-FIL-LET/13 FILOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANA  6
 M-STO/09  PALEOGRAFIA  6
 L-FIL-LET/09 FILOLOGIA DELLE LETT. ROMANZE MEDIEVALI  6
UN ESAME A SCELTA TRA:
 L-LIN/01 PRAGMATICA E LINGUISTICA TESTUALE  6
  

L-FIL-LET/14

CRITICA LETTERARIA E LETTERATURE COMPARATE

(MUTUA DA LM 37)

  

6

 UN ESAME A SCELTA TRA:
L-LIN/13 LETTERATURA TEDESCA(mutuato da LM/37) 6
L-LIN/03 LETTERATURA FRANCESE(mutuato da LM/37) 6
L-LIN/05 LETTERATURA SPAGNOLAmutuato da LM/37) 6
 L-LIN/10 LETTERATURA INGLESE(mutuato da LM/37)  6
L-FIL-LET/04 LETTERATURA LATINA 1 6
L-FIL-LET/02 LETTERATURA GRECA 1 6
2° Anno di Corso
UN ESAME A SCELTA TRA:
L-ART/02 STORIA DELL’ARTE MODERNA 6
L-ART/03 STORIA DELL’ARTE CONTEMPORANEA 6
UN ESAME A SCELTA TRA:
M-GGR/01 GEOGRAFIA 6
L-FIL-LET/11 LETTERATURA ITALIANACONTEMPORANEA 6
L-LIN/02 DIDATTICA DELLA LINGUA MADRE, SECONDA ESTRANIERA  

6

L-ANT/02 STORIA GRECA 6
UN ESAME A SCELTA TRA:
L-ANT/03 STORIA ROMANA 6
 

M-STO/08

GESTIONE DELLE BIBLIOTECHE E DELLE RISORSE DIGITALI  

6

M-PED/03 DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE 6
M-STO/04 STORIA CONTEMPORANEA(mutuato da LM 37) 6
UN ESAME A SCELTA TRA:
L-FIL-LET/04 LETTERATURA LATINA 2 6
L-FIL-LET/02 LETTERATURA GRECA 2 6
L-FIL-LET/13 FILOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANA 6
L-FIL-LET/09 FILOLOGIA DELLE LETT. ROMANZE MEDIEVALI 6
M-STO/09 PALEOGRAFIA 6
L-FIL-LET/05 FILOLOGIA CLASSICA 6
ABILITA’ INFORMATICHE E TELEMATICHE 2
2
PER LA PROVA FINALE 18
TIROCINI e/o LABORATORI 2
ESAMI A SCELTA DELLO STUDENTE (oppure uno degli affini non sostenuti in precedenza)
M-DEA/01 ANTROPOLOGIA CULTURALE 6
LABORATORI
LABORATORIO DISCRITTURA (mutua da L10) 2
FONETICA (mutua da L10) 2
LABORATORIO DI PALEOGRAFIA GRECA 2
LABORATORIO DI RICERCA BIBLIOGRAFICA 2

 

SSD Sigla Esame CFU
1° Anno di Corso
L-FIL-LET/10 lingua e lett. Italiana LETTERATURA ITALIANA 12
L-FIL-LET/12 lingua e lett. Italiana LINGUISTICA ITALIANA 12
L-LIN/12 lingue e letteraturemoderne LINGUA INGLESE 6
UN ESAME A SCELTA TRA:
M-STO/01 discipline storiche, filosofiche, antropol. sociologiche STORIA MEDIOEVALE 12
M-STO/02 discipline storiche, filosofiche, antropol. sociologiche STORIA MODERNA 12
UN ESAME A SCELTA TRA:
M-DEA/01 discipline storiche, filosofiche, antropol. E sociologiche ESTETICA E TEORIA DELLA PERCEZIONE 6
SPS/08 discipline storiche, filosofiche, antropol. E sociologiche SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI 6
UN ESAME A SCELTA TRA:
L-ART/04 discipline storiche, filosofiche, antropol. e sociologiche MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA 6
L-ART/07 discipline storiche, filosofiche, antropol. e sociologiche MUSICOLOGIA E STORIADELLAMUSICA         6
 

M-STO/08

discipline storiche, filosofiche, antropol. E sociologiche GESTIONE DELLEBIBLIOTECHE E DELLE RISORSE DIGITALI  

6

UN ESAME A SCELTA TRA:
L-OR/12 discipline linguistiche, filologiche e metod. LINGUA ETRADUZIONEARABA (mutuato daL11) 6
 

L-LIN/04

discipline linguistiche, filologiche e metod. LINGUA E TRADUZIONEFRANCESE (mutuato da LM 37)  

6

 

L-LIN/07

discipline linguistiche, filologiche e metod. LINGUA E TRADUZIONESPAGNOLA (mutuato da LM 37)  

6

L-LIN/07 discipline linguistiche, filologiche e metod. LINGUA E TRADUZIONETEDESCA (mutuato da LM 37) 6
2° Anno di Corso
UN ESAME A SCELTA TRA:
L-ART/02 discipline linguistiche, filologiche e metod. STORIA DELL’ARTE MODERNA 6
L-ART/03 discipline linguistiche, filologiche e metod. STORIA DELL’ARTE CONTEMPORANEA 6
UN ESAME A SCELTA TRA:
L-ART/02 Attività formative affini o integrative STORIA DELL’ARTE MODERNA 6
L-ART/03 Attività formative affini o integrative STORIA DELL’ARTE CONTEMPORANEA 6
M-STO/08 Attività formative affini o integrative ARCHIVISTICA DIGITALE E INFORMATICA PER LE SCIENZE UMANE  

6

M-STO/09 Attività formative affini ointegrative PALEOGRAFIA 6
L-FIL-LET/04 Attività formative affini o integrative LETTERATURA LATINA 1 6
UN ESAME A SCELTA TRA:
L-ART/01 Attività formative affini o integrative STORIA DELL’ARTE MEDIEVALE 6
L-ANT/03 Attività formative affini o integrative STORIA ROMANA 6
M-GGR/02 Attività formative affini o integrative POLITICHE DI PROMOZIONE DEL TERRITORIO 6
 

L-LIN/02

Attività formative affini o integrative DIDATTICA DELLA LINGUA MADRE, SECONDA E STRANIERA  

6

L-FIL-LET/11 Attività formative affini o integrative LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA 6
UN ESAME A SCELTA TRA:
 

L-ANT/07

ARCHEOLOGIA E STORIA DELLE CULTURE DELMEDITERRANEO  

6

M-STO/04 STORIA CONTEMPORANEA(mutuato da LM37) 6
 

 

 

SPS/08

EDUCAZIONE AL PAESAGGIO E AI BENI CULTURALI: PROMOZIONE E VALORIZZAZIONESOSTENIBILE  

 

 

6

 

ABILITA’ INFORMATICHE E TELEMATICHE 2
PER LA PROVA FINALE 18
TIROCINI e/o LABORATORI 2
2
ESAMI A SCELTA DELLO STUDENTE (oppure uno degli affini non sostenuti in precedenza)
L-FIL-LET/14 CRITICA LETTERARIA E LETTERATURE COMPARATE 6
LABORATORIO DI LETTURA DELL’IMMAGINE 2
LABORATORIO DI INTERCULTURALITA’ 2
LABORATORIO DIPALEOGRAFIA GRECA 2
LABORATORIO DI RICERCA BIBLIOGRAFICA 2

 

Additional information

Ambito

Umanistico

CFU

120

Classe

LM-14

Durata

2 ANNI

Ente erogatore

eCampus – Università Telematica

Anno Accademico

2022/2023

You may also like…